BLOGGER TEMPLATES AND TWITTER BACKGROUNDS »

About Me

La mia foto
Devi combattere contro il mostro. Devi combattere.

martedì 3 novembre 2009

?Basta volerlo


Qualcuno con cui sono particolarmente legata psicologicamente, sta tentando di trascinarmi via da tutto questo, vorrei quindi mostrarvi alcuni ragionamenti sull'accaduto.
Io, io che non ho mai smesso di voler tutto questo, ieri, mi sono ritrovata per la prima volta, a vedere le cose con devasto e realtà. Ma quindi ragazzi? Cosa mi è accaduto in questi otto mesi? ancora lei. Turba le mie notti, turba le mie giornate TURBA. Da quando non usavo questo termine? Attutiva i miei dolori ana, attutiva i miei dolori mia. ATTUTIVANO. Ma sapete in verità, non ha mai attutio proprio nulla, sapete cos'ha fatto? Ha diastorto la mia realtà, ha modificato ogni singolo istante, ha reso la dipendenza da lei più struggente di quello che mi aspettassi. Ma lei non ha fatto male abbastanza, perchè io non mollo. Ieri ci ho pensato, ''e se mollassi? se mi facessi aiutare?'' poi ho pensato ?VITA? La vita poi, non è che io l'ho mai cercata.. Non l'ho mai avuta tra le mie vene, mai avuto quel senso di felicità, di gioia, di spenzieratezza, non me l'ha mai dato l'amore quest'effetto, ne l'amicizia, ne quella famiglia matta, forse non me lo darà mai nessuno perchè io non sono disposta a vivere. Perchè darmi felicità se la scaccierei bruscamate per restare ferma ancora qui, ancora per un po, finchè la morte non mi separi, da ciò che di caro credevo che mi mancasse. Invece c'era, e non potrò a quel punto, fare più nulla.

5 commenti:

Ana. ha detto...

Ciau. Piacere. Angelika.
Sono i biscotti il mio problema... Ma non biscotti al cioccolato o cose così. Biscotti mulino bianco o gran cereale... Oppure i Ringo. Ne vado pazza. Con il te ne mangio tantissimi appena tornata da scuola. L'unico mio problema credo. Dopo la scuola. Se sono a scuola non compro mai niente e non mangio niente. Quando torno a casa comincio con i biscotti e non riesco a smettere. Oppure frutta... Mandarini... O Prugne. Che non aiutano a niente poi... Sono disperata. Aiutami.. Se mi dai anche un consiglio per come evitare il controllo dei genitori.

Alice and my world ha detto...

CiaO iO sono due....cioè Io sono Alice e Alice è me.
Ci ha colpito il tuo blog...facci visita e magari prox ci verranno delle parole migliori da scriverti.
(..........musica.......)

Michiamomari, e ha detto...

Ciao piccola... e così pare che questo commento, che avevo lasciato ad Aileen:
".. ma scusa, quel che hai scritto 2 commenti più su: ... "In quel momento per la prima volta, ho sentito quella voglia matta di essere una ragazza normale.".
Dici che a te ha dato fastidio ma se è questo..... quello che ti ha fatto pensare... forse è meraviglioso, no?"

invece FOSSE PER TE..
Infatti il commento era tuo!
bè, passo solo 3 secondi.. tornerò cn calma, ma con l'occasione ti lascioi un salutino e un abbraccio.

Momò ha detto...

È che la felicità è un materiale fragile, bisogna saperla maneggiare o ci cade subito fracassandosi.
Ma si diventa più bravi man mano che la si possiede, si diventa più capaci, pure dei giocolieri.
Tu diventerai bravissimi, se vorrai.


un abbraccio

CONTRA ha detto...

ossì inveceeeeeeeeeeeeeeeeeee!


allegriaaaaaaaaaaaaaaaaa!

Fuori ce il sole, tanti colori, foglie, odori, gocce, umidità, vento..Vita!


Nessuno può negarti la vita!

SSSSSSUUUUUUUUUUU!

Positive vibration!

contra_st0@hotmail.it

se vuoi questo è il mio msn..aggiugimi:)
anche solo per due chiacchere!