BLOGGER TEMPLATES AND TWITTER BACKGROUNDS »

About Me

La mia foto
Devi combattere contro il mostro. Devi combattere.

mercoledì 11 novembre 2009

Per quanto mi servirebbe in questo momento un qualcuno con cui condividere i miei mali,
sto rifiutando per la quarta volta di prendere la loro mano e farmi trascinare la dove non si affoga. Sono cui, con i miei finti sto bene a cui non crede più nessuno. sono cui, e perdo chi aveva riscaldato i miei ultimi tre mesi di vita, per colpa di tutto questo.
Non ho piu' lacrime, solo segni indelebili. I capelli che diminuiscono a raffica, e i segni sulle nocche delle ore a vomitare. Ancora una volta. vomitare. La gente felice ragazzi, non sapete quanto la invidio.

2 commenti:

Veggie ha detto...

Credo che sia io che te sappiamo benissimo che quegli "sto bene" sono solo bugie… che però nella realtà le cose non stanno così, ma solo nella bolla di sapone che ti sei costruita per non affrontare la vita… ma questa bolla di sapone, come ogni bolla di sapone, prima o poi è inevitabilmente destina ad esplodere… E quando arriverà quel momento, anche con dolore, sarai costretta ad aprire gli occhi… Vedrai tanta luce, e all’inizio farà male… ma ti renderai conto che aprire gli occhi è davvero l’unico modo per vedere… In ogni caso, sappi che nel momento in cui quella bolla di sapone scoppierà, io sarò qui… pronta ad afferrarti al volo e a sostenerti per non farti cadere… Se anche non riuscirò a fermare la caduta, spero almeno di poter attutire il colpo… Ti abbraccio forte forte…

A. ha detto...

Ho un mal di testa terribile. La gola mi brucia e lo stesso lo stomaco, ora è meno pieno. C'è Ligabue a farmi compagnia, che ne dici, non è una bella compagnia? Domani andrò al concerto dei Green Day, volevo parlarti stasera, sai un po' ci ho sperato ti connettessi, ma divertiti pure tesoro mio, divertiti. Allora, perchè i tuoi mali non li condividi con me? Perchè ti chiudi? Perchè non mi dici solo: STO MALE? Quando mi senti dimmelo subito, dev'essere la prima parola che tu mi dici. Devi essere come sei con me, devo sfogarti perchè io sono qui per te.
Mi manchi, mi manchi tanto anche in questa mia angoscia, mi manchi e non posso far altro che scriverti attraverso un computer.